Le imprese del settore agroalimentare sono soggette a pressioni sempre più crescenti, sia dal punto di vista legislativo sia per le legittime richieste di sicurezza e garanzia da parte dei consumatori. In questo scenario, l’impegno delle aziende verso una gestione attenta dei rischi diventa un elemento del vantaggio competitivo. La certificazione secondo la norma ISO 22000 permette di superare l’approccio retroattivo del controllo qualità e di avere invece un approccio preventivo. La norma ISO 22000 è stata concepita per essere compatibile e armonizzata con le altre norme internazionali sui sistemi di gestione, come l'ISO 9001. Essa può quindi essere integrata con i sistemi e i processi di gestione già esistenti.

L'ISO 22000 è applicabile a tutte le aziende che operano in modo diretto o indiretto lungo la filiera agroalimentare, inclusi i produttori, trasformatori, distributori ed utilizzatori di packaging e di materiali e oggetti destinati ad entrare in contatto con alimenti (MOCA), i produttori di detergenti, le imprese di pulizia, le società di disinfestazione o le lavanderie industriali.

Lo standard garantisce la sicurezza agroalimentare "dal campo alla tavola" sulla base di principi fondamentali riconosciuti a livello internazionale dagli operatori del settore:

  • Consulenza  e  formazione  per  la  realizzazione  e  l’implementazione  di  sistemi organizzativi, anche  ai  fini  dell’ottenimento di  certificazioni ;
  • Individuazione  fabbisogni  formativi  ed erogazione  Corsi  di  formazione;
  • Consulenza ed auditing per l’adeguamento alle  Leggi  ed ai  Regolamenti,  anche  Comunitari;
  • Consulenza  ed auditing per  l’organizzazione  aziendale,  la  redazione  di  piani  strategici  e  la certificazione  di  prodotto;
  • Diagnosi ed auditing energetici  per l'efficientamento ed il risparmio energetico;
  • Change Management e Business  Process Re- engineering, finalizzato anche alla "transition", legato al  "cambio della release" principalmente delle Norme ISO 9001 e ISO 14001, con garanzia del minor impatto possibile sui sistemi gestionali e organizzativi preesistenti.

PRINCIPALI BENEFICI

I vantaggi della certificazione ISO 22000 sono molteplici: i principali sono il miglioramento tangibile e dimostrabile delle performance in ambito di sicurezza agroalimentare e la maggiore garanzia di conformità alle norme.

La norma ISO 22000 consente alle aziende di:

  • Realizzare e rendere operativo un sistema di gestione della sicurezza agroalimentare all'interno di un quadro di riferimento chiaramente definito ma sufficientemente flessibile da soddisfare le esigenze dello specifico business dell’azienda;
  • Comprendere e identificare i rischi effettivi ai quali sono potenzialmente esposti sia l’azienda sia i consumatori;
  • Realizzare strumenti per misurare, monitorare e ottimizzare efficacemente tutte le performance relative alla sicurezza agroalimentare;
  • Rispettare in maniera ottimale i vincoli imposti dalla legislazione e i requisiti fondamentali.

La certificazione secondo la norma ISO 22000 è anche l'occasione per comunicare con tutti gli stakeholder e dimostrare l'impegno dell'azienda sui temi della sicurezza alimentare, nel rispetto dei requisiti di Corporate Governance, Responsabilità d'Impresa e Bilancio di Sostenibilità.

 

ITER DI CERTIFICAZIONE

Le principali fasi dell'iter di certificazione comprendono:

  • Eventuale verifica preliminare che permette di valutare lo stato dell’azienda in relazione a quanto richiesto dalla ISO 22000 al fine di individuare, attraverso una gap analisys, le aree di miglioramento e i punti di forza;
  • Audit di certificazione che consta di due fasi, stage 1 e stage 2;
  • Emissione del certificato;
  • Audit di sorveglianza annuali.